Back Cover
Sfoglia

Il passo scalzo

“Questa raccolta di poesie di Antonella Quaglia è il risultato di un’esperienza di vita intensamente vissuta e sofferta, che come ogni vita è stata scandita da tristezza e sconforto, da affetti e passioni, da desideri e delusioni e aspettative disattese, che si presentano come momenti successivi in fasi diverse eppure sorprendentemente coincidenti tra loro. Ma soprattutto questi versi concorrono a realizzare la rappresentazione della sensibilità propria del mondo di una donna e di una madre, della forza intima del suo pensiero, dello sforzo di comprendere a fondo le verità dell’essere, del recupero delle sue radici culturali, del suo istintivo comprendere la realtà che la circonda. […]”(dalla prefazione di Armando Cristilli)

10,00 IVA inclusa

COD: 9791280118073 Collana: ,

“Questa raccolta di poesie di Antonella Quaglia è il risultato di un’esperienza di vita intensamente vissuta e sofferta, che come ogni vita è stata scandita da tristezza e sconforto, da affetti e passioni, da desideri e delusioni e aspettative disattese, che si presentano come momenti successivi in fasi diverse eppure sorprendentemente coincidenti tra loro. Ma soprattutto questi versi concorrono a realizzare la rappresentazione della sensibilità propria del mondo di una donna e di una madre, della forza intima del suo pensiero, dello sforzo di comprendere a fondo le verità dell’essere, del recupero delle sue radici culturali, del suo istintivo comprendere la realtà che la circonda. E nel contempo costituiscono lo strumento attraverso cui si fa sentire la voce meditata di una conoscenza interiore di se stessa, mai conclusa, ma sempre in divenire con lo spazio e con il tempo della storia personale di una donna del Sud dalla malinconica passionalità, sempre fisica come le sue immagini, che arriva, se non a spiegare, almeno a comprendere i tanti volti dell’oggettività umana.” (dalla prefazione di Armando Cristilli)

Anno Edizione:

2020

Pagine:

122 p., Brossura