cover Di Meglio

La sciarpa azzurra

Anna Rosaria Meglio in questa nuova raccolta di racconti ci presenta il suo mondo fatto di semplicità e di amore, di speranza e di accoglienza del prossimo, sulla base di una profonda fede religiosa che le permette di scovare quel positivo che è presente nell’animo umano, anche lì dove le tempeste e la durezza dell’esperienza possono avere annebbiato l’orizzonte. Ferma nelle sue convinzioni, nonostante la crudezza della realtà sociale e ambientale che tante volte affligge le nostre comunità, la Meglio ha lasciato alla fantasia di volare oltre gli angusti limiti che tante volte noi uomini imponiamo nelle relazioni sociali, nei nostri affari, negli affetti.

15,00 IVA inclusa
Anteprima
COVER_ALTAVILLA

Attività motoria, fisica e sportiva adattata

L’Autore sviluppa, in chiave teorica e operativa, gli aspetti educativi delle scienze motorie e sportive per i disabili, offrendo un ventaglio di spunti anche sulla didattica negli ambienti di apprendimento formali, suggerendo proposte progettuali risultato dell’interazione nell’ambito della formazione speciale.

12,00 IVA inclusa
Anteprima
cover_SCRIPTURA-2020_3

Scriptura. Premio artistico letterario internazionale 2020

“Per ampliare la memoria di una ormai consueta, ma sempre avvincente, avventura letteraria, anche quest’anno, 2020, mi sono addentrata nella lettura delle opere dei 607 partecipanti, che hanno acceso i riflettori sullo scenario delle tematiche esistenziali, protesi a chiarire sé stessi, lungo percorsi di ricerca interiore, e a chiedere ascolto, consapevoli protagonisti della loro condizione umana. Sono 81 gli autori selezionati che ci offrono nuove opportunità di confronto, con la parola misteriosa che intriga e quella trasparente che riflette, ma che, immancabilmente, emoziona.”

15,00 IVA inclusa
Anteprima
cover venturini_STAMPA_page-0001

La luce delle donne

[…] Nella silloge La luce delle donne, vincitrice del Premio Scriptura, l’Autrice racconta tre storie, rappresentative del nostro tempo, sul filo narrativo di esperienze esistenziali ricche di pathos. […]

[…] Camilla e Aurora, Martina e le donne del Centro Antiviolenza, Anna e Camilla volevano essere soltanto sé stesse e si sono invece ritrovate su un campo di battaglia, prigioniere e condannate a sostare nel dolore tra sensi di colpa, orrori subiti ed errori commessi, ai margini della vita. […]

10,00 IVA inclusa
Anteprima
prima massa

Nel tempo dell’assenza

È lo stesso Poeta a offrirci la chiave di lettura per intraprendere il percorso intimistico-esistenziale che, nella silloge poetica Nel tempo dell’assenza, vincitrice del Premio Scriptura, si dirama lungo il flusso memoriale volto a un’analisi introspettiva. Il Poeta tende verso se stesso – «capirò chi è quest’uomo/ con la paura tra le mani» –, per incontrarsi nella rivisitazione dei ricordi – «Era di ottobre…» – e riappropriarsene – «ho provato a disegnare il tuo sorriso»; per ritrovarsi nella conoscenza di sé – «credo ancora nei dettagli/ delle prospettive» –, che si rinnova – «credevo libertà la mia prigione» – per approdare, infine, a nuove convinzioni – «sono un punto/ che va a capo», nella geometria dei sentimenti. Sui versi domina la nostalgia della presenza – «eppure era ieri/ eppure c’eri…» –, che trasmigra nell’angosciante «attesa di un tramonto» e si fa largo come fiume in piena per sfociare nella struggente malinconia che toglie vigore allo slancio vitale.

10,00 IVA inclusa
Anteprima
Cover_Piatto_D'Elia_Viscione

Le categorie spazio-temporali dell’attività motoria ludico-sportiva

Siamo esseri dinamici. L’età evolutiva si caratterizza per i processi di crescita, maturazione e sviluppo delle dimensioni della persona, nell’interazione tra individuo e ambiente, di cui il corpo e il movimento sono mediatori privilegiati. Attraverso la motricità di base e l’approccio alle categorie spazio-temporali, l’esperienza senso-percettiva e motoria consente lo sviluppo dell’autonomia, delle competenze
e delle relazioni.

12,00 IVA inclusa
Anteprima
cover racconti buccarelli (2) (1)

Sguardo, parola e mito

“Ognuna delle autrici di queste brevi narrazioni ha intrapreso un viaggio attraverso la storia e il destino di un personaggio o di una divinità appartenente al mito e ha accettato il rischio di avvicinarsi in tal modo al fondo di sé stessa e di ritrovarci qualcosa di radicato e d’inconscio: un’emozione vissuta moltissimo tempo fa, un ricordo evanescente, una suggestione, un’ebbrezza… Queste piccole storie, con poche parole e molta intensità, raccontano la paura, l’astrazione, la distopia, la santità, la corruzione, la mostruosità, la risoluzione, l’illusione, il disincanto, la salvezza e la necessita di un viaggio in verticale all’interno di sé stessi.”

12,00 IVA inclusa
Anteprima
prima bottaro

A doppio fil rouge

Silloge “segnalata” alla Prima Edizione del Premio internazionale Letterario “Carlo Bo – Giovanni De Scalzo – Città di Sestri Levante, organizzato dal Salotto Letterario Nuova Pen (n)isola, San Marco, Sestri Levante. Franco Giuntoli ci racconta nella sua prefazione “ Il transeunte modo vigente (col suo illusorio vigore), nella nostra modernità, si presenta doloroso e sinistro allo sguardo di Giovanni, con tratti che fanno rimpiangere i costumi anche di un passato non lontano.

10,00 IVA inclusa
Anteprima