prima picone

Condominio Arenella

Uno dei luoghi letterari più frequentati della letteratura napoletana è il vicolo. Da Matilde Serao a Giuseppe Marotta, sono tanti gli scrittori che hanno ambientato le proprie opere in questo scenario vivido, corale, colorato. Ma Napoli è cambiata, e cambia continuamente, e anche qui il vicolo, soprattutto in alcuni quartieri, è diventato condominio, luogo di destini individuali sempre meno comunitari. Condominio Arenella è un romanzo che racconta scorci, dialoghi, incontri e scene di un condominio del quartiere Arenella, che sicuramente è segnato in ogni suo aspetto dalla napoletanità, ma senza più le promiscuità e il comunitarismo pittoresco della Napoli più folcloristica e stereotipata.

15,00 IVA inclusa
Anteprima
prima MANZI copia (1)

Una passione fredda

«”La responsabilità è il prezzo della grandezza”, affermava Winston Churchill. E sono d’accordo con lui: questa gravezza del cuore, questa sofferenza dell’anima è colpa della mia passione e della sua freddezza. Tale è lo scotto da pagare per il mio ruolo di politico, di uomo e di individuo. Ho seguito al meglio la mia natura, il segno del destino che ha voluto per me il mestiere più cerebrale del mondo, la politica, unico sfogo per ingabbiare e veicolare quel mare di umanità e follia di cui sono fatto. Io non cerco di essere compreso, ormai ho smesso di desiderarlo, poiché è tutta la vita che ci combatto. Io sono un vinto. E morirò da tale. Primo tra i miei cittadini solo sulla carta, ma ultimo tra gli uomini di cui sono al comando. Non posso nulla, al di fuori del potere che ho. Questa è la massima, irrisolvibile, contraddizione che imbriglia e fiacca la mia intera esistenza… Questo è il grande merito dell’autore, che ci conduce nel profondo della sua intimità, rendendo così, attraverso il suo personaggio, “il re nudo”. Andrea Manzi racconta le sue maschere, le sue fragilità, il suo cuore.» (dalla prefazione di Paolo Siani)

15,00 IVA inclusa
Anteprima
prima bove copia

Un posto per andare via

“Un posto per andar via” di Patrizia Bove è un viaggio che inizia nella seconda metà del secolo breve e raggiunge i giorni nostri. Nei sette racconti si incontrano personaggi noti e persone comuni che narrano storie di ribellione e di accoglienza, di emancipazione e di affermazione personale, realizzate il più delle volte andando via dal luogo natio che spesso ingabbia. Le vite spezzate e quelle realizzate dell’ostetrica, della giovane donna dalla bellezza sfolgorante, del sindaco, dell’artista, del professore, delle giovani mamme e della classe che si appresta alla maturità, si muovono sotto lo sguardo benevolo della dormiente del Sannio, in un contesto ricco di antiche tradizioni e immerso in una natura incontaminata, e scandiscono il tempo attraverso i cambiamenti della società e del costume dagli anni Cinquanta ai giorni nostri. Il territorio è il paradigma dei tanti luoghi – piccoli paesi o grandi città – dai quali ci si allontana, per esigenza o per ambizione, con la speranza di realizzare altrove i propri sogni.

12,00 IVA inclusa
Anteprima
prima lubrano (1)

Ritrovarci nella Brasserie Lipp

“Cara Juliette, se un giorno le tue lettere di questi ultimi decenni per un disegno misterioso e provvidenziale potessero unirsi alle mie, si potrebbe leggere in esse un tratto importante della nostra vita e non solo… Mi hai ripetuto spesso che siamo dei superstiti, ed è vero, ma è ancor più vero che abbiamo lottato per non andare alla deriva e questo non è da poco in tempi disperati come il nostro. Di amarezza ce n’è stata tanta, ma non sono mancati i giorni felici, dove insieme e con determinazione abbiamo puntato l’ago della nostra bussola in alto…”.

15,00 IVA inclusa
Anteprima
prima buccarelli

Eco del Mediterraneo

Attraverso il mormorio dell’acqua marina e il fruscio del vento tra i boschi di montagna, emergono cinque storie, intrise di realtà e fantasia, fatte di immagini, visioni, suggestioni, che permettono una lettura sia realistica che onirica, e che nascono da un’esigenza intima di raccontare il Mediterraneo e il Sud

12,00 IVA inclusa
Anteprima
9788899392789_0_0_648_75 (1)

Morfeologie. Racconti

Con Morfeologie , ancora 12 brevi racconti, Stefano Taccone riprende quel filo basato sulla giustapposizione tra sogno e commento. Morfeo è la divinità del sonno e dei sogni. Il suo nome deriva dalla parola greca che indica il concetto di forma. Il lavoro onirico è un plasmare forme in continuo divenire.

10,00 IVA inclusa
Anteprima
SOGNILOQUI

Sogniloqui. Racconti

Il volume Sogniloqui raccoglie 12 racconti brevi di Stefano Taccone, che affronta, con consapevolezza, questa nuova sfida. Il suo progetto nasce da una esigenza intimistica di raccontare storie di vita quotidiana, fatta di sogni e realtà. L’autore è ben conosciuto, come critico, al vasto pubblico dell’arte contemporanea.

10,00 IVA inclusa
Anteprima
i filari dell'anima

I filari dell’anima

Il romanzo racconta le vicende dei Corlando, una famiglia di imprenditori canapieri di Frattamaggiore. La produzione industriale e manifatturiera in Campania della canapa costituisce perciò il contesto sociale del romanzo. Le vicende si snodano a partire dalla seconda guerra mondiale fino a primi anni ’70, che videro il definitivo tracollo della produzione della canapa. Nel suo dispiegarsi, il racconto metterà in scena le fragili esistenze dei fratelli Enrico e Paolo, del tutto inadeguati a dedicarsi all’attività di famiglia, e a interagire con la cerchia di persone che li circonda. Un racconto che fa leva su ruvide ossessioni:amore, odio, orgoglio, nel contesto di una monotona vita provinciale. Personaggi che si annientano nell’irrazionale contraddizione tra dichiarato e agito, come in una camera di specchi che deformano la realtà. Sullo sfondo delle vicende, la storia d’amore in cui rimane invischiato Enrico, il protagonista del romanzo, che accompagnerà il lettore fino alla scoperta finale, dove tutte le tessere del puzzle andranno al loro posto.

15,00 IVA inclusa
Anteprima