Biografia

Immagine dell'autore

Ivan Klíma

Ivan Klíma è nato a Praga il 14/09/1931. Durante la II guerra mondiale fu prigioniero nel campo di concentramento della città ghetto di Terezín per tre anni e mezzo perché la famiglia aveva origini ebraiche. Nel 1956 si è laureato alla Facoltà di lettere e Filosofia all’Università Karlova di Praga con una tesi su Karel Čapek. Ha lavorato come redattore per importanti periodici e per l’editrice Československý spisovatel, ha scritto per riviste e giornali come Lidové noviny e Literární listy. E’stato membro del Partito Comunista Cecoslovacco dal 1953 al 1967 quando fu espulso per le sue posizioni di dissidente. Dal 1968 al 1970 fu in Inghilterra e poi in USA come Hosting Professor presso l’Università del Michigan. Al ritorno in patria, dichiarato “autore censurato”, poté pubblicare solo nell’ambito del samizdat o all’estero. Non potendo fare lo scrittore, visse grazie a vari mestieri. La sua produzione letteraria comprende prosa, teatro, saggistica, giornalismo e letteratura per ragazzi.È stato insignito di prestigiosi riconoscimenti come il Premio Franz Kafka (2002), il premio Karel Čapek per la carriera (2009) e il premio "Magnesia Litera" per il romanzo biografico Moje šílené století (Il mio secolo pazzo), libro ceco dell’anno 2010.